venerdì 9 maggio 2014

Un volto

Capita di dipingere qualcosa e di non essere del tutto convinti del lavoro fatto. Allora, si torna in studio e si comincia ritoccare senza più avere il soggetto davanti (questo, nel caso di un ritratto, non si fa!!! ;) ) fino a quando si peggiora la situazione e non essendoci sul pennello il tasto per tornare indietro allora si va avanti e si trasforma il lavoro fatto in qualcosa d'altro... ed ecco che da un ritratto ripassando e ripassando si arriva ad un volto.



Un volto, 2014
Olio su tavola, 28x23 

(la modella se vorrà potrà posare altre volte in diversi momenti con tempi di posa più corti e suddivisi in vari giorni per un ritratto fatto a regola d'arte :) ).